Youtube Twitter Facebook
english stampa segnala segnala Skype
servizi - infocemat - focus on - aumentazioni

AumentAzioni

05-07 ottobre 2016

Aula Concerti Primo piano, Salernoorganizzato da: Conservatorio “G. Martucci” di Salerno

Il Conservatorio di Salerno promuove ogni anno, tra le numerose attività di produzione, manifestazioni che hanno come obiettivo la diffusione della musica del nostro tempo, nei suoi numerosi e diversi generi, linguaggi e stili.

Un impegno particolare è rivolto all’evoluzione del linguaggio musicale attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie, di studi e ricerche nell’ambito della produzione e dell’interpretazione.

Il Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali ha attivato da diversi anni una serie di scambi internazionali nel settore della Musica Elettronica ed Elettroacustica, spesso in collaborazione con l’Ufficio Relazioni Internazionali del Conservatorio, creando presupposti per ulteriori futuri sviluppi.

In ambito didattico la Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio “G. Martucci” ha da sempre partecipato a reti di Conservatori, da cui la collaborazione con il Conservatorio “Santa Cecilia” e l’Università “Tor Vergata” di Roma.

La collaborazione con i Licei Musicali si sviluppa dal 2012 attraverso la realizzazione di giornate di incontro sulla Musica Elettronica in alcuni Istituti campani, tra cui il Liceo “Alfano I” di Salerno e il Liceo “Galizia” di Nocera Inferiore.

Istituti culturali e di ricerca quali l’AIMI – Società Italiana di Informatica Musicale, il CRM – Centro Ricerche Musicali di Roma, la Federazione CEMAT – Centri Musicali Attrezzati, contribuiscono inoltre alla condivisione di informazioni e attività inerenti la musica prodotta connuove tecnologie.

Il Festival di quest’anno ha realizzato tre progetti in collaborazione con altre manifestazioni italiane – EMUFest 2016, ArteScienza 2016, XXI Colloquio di Informatica Musicale, FestivalSpaziomusica 2016 – in seguito ai quali sono eseguite a Roma opere di studenti e docenti del Conservatorio di Salerno e sono ospitati a Salerno eminenti personaggi di fama mondiale nel contesto della Musica Elettronica.

Il Festival di Musica Elettronica del Conservatorio di Salerno, giunto oramai alla sua sesta edizione, costituisce dunque un condensato di esperienze ed un contesto ricco di attività che ogni anno sono messe in atto da docenti e studenti dei Corsi di Musica Elettronica, così da offrire alla città di Salerno l’occasione per ascoltare e conoscere aspetti inediti della musica e della ricerca musicale contemporanea

Il Direttore del Conservatorio “G. Martucci” di Salerno

M° Imma Battista

 

Il Festival AumentAzioni 2016 propone tre giornate di installazioni interattive, ascolti acusmatici e opere multimediali, composizioni per strumento ed elaborazioni elettroniche, improvvisazioni, seminari e masterclass, rivolti a focalizzare alcune delle più innovative ricerche nel settore della musica realizzata con nuove tecnologie.

La parola “aumentazioni” sottolinea la sempre più sentita necessità espressiva di “aumentare il suono” musicale, che si concretizza attraverso la pratica di “aumentare il gesto” strumentale, particolarmente utilizzata nella musica elettroacustica più recente.

Le nuove tecniche esecutive utilizzate sin dalla produzione musicale del secondo Novecento costituiscono infatti un fondamentale punto di partenza nel percorso di ampliamento delle possibilità espressive della musica, ancora più efficaci se utilizzate in simbiosi con le ampie caratterizzazioni ed elaborazioni timbriche offerte dal suono elettronico.

L’ambito di interesse della ricerca musicale di oggi direttamente conseguente a tali presupposti, è costituito proprio dai criteri rivolti ad “aumentare lo strumento”, i cui punti di approdo potranno offrire ulteriori e inesplorati spazi musicali.

Il Festival di quest’anno, nel proseguire alcune delle più significative esperienze intraprese nelle precedenti edizioni, persegue l’esplorazione di questo tipo di ricerca musicale, allo scopo di realizzare nuove e più incisive “azioni sonore”, coerentemente con quanto di anno in anno viene svolto con gli studenti nell’ambito delle attività didattiche del Dipartimento.

Il Coordinatore del Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali

Prof.ssa Silvia Lanzalone 

 

Evento InaugurAzione | mercoledì 5 ottobre 2016 | ore 17-21 | Aula Concerti

Concerti Augmented Sounds | selezione di opere acusmatiche e audiovisuali | ore 17 - 20

Concerto 1 | ore 17

Conservatorio “Antonio Scontrino” di Trapani

Alfredo Giammanco, Fluctus (2016) – 18’05”

Gerlando Andrea Terrano, Del Campo (2016) – 13’31”

Marco Gasperini, Scorie - Invenzione n.3 (2015) – 3’00”

Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Bolzano

Mirko Ilic, Cosmochaos (2016) – 3’45”

Daniele Corbari, Symphonie Diagonale (2016) – 7’02”

Roberto Zanata, Nero metropolitano (2014) – 5’00”

Fabio Grandinetti/Gianni Tamanini, Omaggio a Skrjabin e Wagner (2016) – 3’30”

Regia del Suono Kiara Amici

-------------------------

 

Concerto 2 | ore 18

Royal Conservatoire Den Haag, Institute of Sonology

Max van der Wal, Tardigrades (2016) – 8’17”

Richard Barret / Kees Tazelaar, EQUALE (2013) – 16’16”

Birmingham Conservatoire

James Dooley, Torture Garden (2012) - 7’49’’

Simon Hall, Voyage Foog Phat Moog (2015) - 9’32’’

Edmund Hunt, Ungelīc is Ūs (2010 - rev. 2015) - 11’33’’

Se.n Clancy, Six Minutes of Music Created From Sounds Around My Home (2015) - 6’00’’

David Revill, Movements (1995) - 8’30’’

Regia del Suono Antonio Russo

 

Concerto 3 | ore 19

Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno, Musica Elettronica

Fabio Carlino, Linkin' fragmented Memories / John Cage, Imaginary Landscape nÅã 5

per 42 registrazioni qualsiasi (1952 / 2016) – 4’

Cristian Biasin, Musica In-Continente / John Cage, Imaginary Landscape nÅã 5

per 42 registrazioni qualsiasi (1952 / 2016) – 4’

Anacleto Vitolo, ri[-]trazione / John Cage, Imaginary Landscape nÅã 5

per 42 registrazioni qualsiasi (1952 / 2016) – 4’

Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno, Composizione per la Musica Applicata alle Immagini

Andrea Barone, Licantropo (2016) - audiovisuale – 4’06”

Francesco Gallo, Sospeso nella profondit. (2016) - audiovisuale– 3’49’’

Durata Totale 20’05”

Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" - Master in Sonic Arts

Giovanni Costantini, Frantumi (2008) – 7’40”

Gustavo Adolfo Delgado, Tecnomorfosi. Prefazione I (2016) – 5’00”

Roberto Begini, Kymbalon 2 (2016) - 4’30’’

Giorgio Carofiglio, La visione di Burrel (2016) - 4’40’’

Federico Scalas, Frammenti di un discorso rumoroso (2012) - 5’00’’

Riccardo Santoboni, Waves (2016) - 4’50’’

Giorgio Nottoli, Seguendo un filo di luce (2002) - 3’00’’

Regia del Suono Kiara Amici

 

 

 

 

 

Evento AumentAzione 2 | giovedì 6 ottobre 2016 | ore 17-21 | Aula Concerti

Seminario WindBack: Aumentare il Sassofono | Ore 17 - 20

di Michelangelo Lupone

con la partecipazione di Enzo Filippetti

Il seminario affronta la tematica dello strumento aumentato dal punto di vista tecnico ed

espressivo, illustrando le ricerche svolte da Lupone sugli strumenti a membrana, a corda e a

fiato. In particolare vengono descritti il WindBack e le composizioni realizzate per questo nuovo

sistema di aumentazione del sassofono.

Il WindBack . costituito da un sensore e da un altoparlante che, posti sulla campana del

sassofono, sono in grado di rilevare e condizionare la colonna d’aria che si forma tra il collo –

chiver – e la campana. Nel seminario sono mostrati alcuni risultati ottenuti con il WindBack in

grado di influenzare il comportamento timbrico del sax, la tecnica di produzione multipla dei

suoni e le caratteristiche di insufflazione. Questo ultimo aspetto viene presentato con l’ausilio

della esecuzione dal vivo di una serie di esempi tratti dai brani scritti per questo strumento.

 

 

Concerto Azioni e RetroAzioni | Ore 20

 

Michelangelo Lupone, In Sordina **

per Sax Alto e Sistema di Feed-back (2011 – 2013) – 8’

Sassofono e WindBack Enzo Filippetti

 

Antonio Russo, Ridefinizione *

per Voce Femminile ed Elettronica (2016) - 8’

Voce Eleonora Claps

Elettronica Antonio Russo

 

Giuseppe Silvi, S4EF * **

per Sax Alto, WindBack e S.T.ONE (2016) - 13’

Sassofono e WindBack Enzo Filippetti

S.T.ONE Giuseppe Silvi

 

Jones Margarucci, Lapse of Memory *

Acusmatico (2015) – 5’

 

Alessio Gabriele, .Ame lie * **

per Sax Alto, WindBack, Voce Femminile ed Elettronica (2016) - 12’

Sassofono e WindBack Enzo Filippetti

Voce Eleonora Claps

Elettronica Alessio Gabriele

 

Michelangelo Lupone, Forma del respiro

Acusmatico (1993) – 8’50”

Regia del suono a cura degli autori

* prima esecuzione assoluta | ** produzione CRM – Centro Ricerche Musicali

_____________________

Concerto realizzato in collaborazione con il Conservatorio Santa Cecilia – Festival EMUFest 2016

e il CRM-Centro Ricerche Musicali - Festival ArteScienza2016

 

 

 

Evento AumentAzione 3 | venerdì 7 ottobre 2016 | ore 17-21 | Aula Concerti

 

Seminario Sound Synthesis and Perception: Composing from the Inside Out | Ore 17 – 20

 

di John Chowning

con la partecipazione di Maureen Chowning

A lecture/demonstration with Maureen Chowning (soprano) showing the development in 1964 of

4-channel spatial illusions - spatialization - and how that led to the discovery of FM synthesis.

Its development gave rise to perceptual insights that led to the synthesis of the singing voice on

which both Voices for Soprano and Interactive Computer (2011) and Phon" (1981) depend.

In Stria (1977) and Voices, both the scale (pitch space) and the inharmonic timbres (spectral

space) are rooted in the Golden Ratio.

 

Concerto ModulAzioni | Ore 20

 

Jean-Claude Risset, Oscura

for Soprano and Interactive Computer (2011) - 12’50”

Soprano Maureen Chowning

 

John Chowning, Phon.