Youtube Twitter Facebook
english stampa segnala segnala Skype
attività - radiocemat - 2015 - "she lives goes to the radio station"

"She Lives goes to the radio station"

31 luglio 2015

In diretta dal Conservatorio S.Cecilia di Roma
RadioCemat trasmetterà
"She Lives goes to the radio station"
con Fabiana Piersanti, Guido Barbieri, Alessio Elia, Gianni Trovalusci

Conservatorio S.Cecilia di Roma

In diretta dal Conservatorio S.Cecilia di Roma
RadioCemat trasmetterà
"She Lives goes to the radio station"
con Fabiana Piersanti, Guido Barbieri, Alessio Elia, Gianni Trovalusci

Il laboratorio di idee creato da Fabiana Piersanti, Guido Barbieri e Alessio Elia fa un passo avanti e si mostra in società. Venerdì 31 luglio, alle 11, nella Sala dei Medaglioni del Conservatorio Santa Cecilia di Roma l’Associazione SHE LIVES renderà trasparenti le proprie pareti e presenterà pubblicamente per la prima volta i suoi progetti, presenti e futuri.

E' previsto pubblico in Sala

Tre festival, dieci concerti, più di trenta compositori, cento interpreti che per tre anni, dal 2015 al 2017, restituiranno la musica vivente, la musica attuale, ai loro legittimi proprietari: gli ascoltatori. Ogni festival sollecita un nervo sensibile del pensiero musicale contemporaneo: la dimensione del virtuosismo, la presenza della voce, le sfide della “liuteria immaginaria”. E ogni concerto traduce questi temi nella prassi della musica nuova, di quella antica e di quella che non è ancora nata. In un intarsio serrato tra il passato remoto, quello prossimo, il tempo presente e quello futuro. Per tutta la mattinata il Conservatorio di Santa Cecilia si trasformerà per un verso in un luogo di incontro, scambi, discussione, per l’altro in un animatissimo studio radiofonico. RadioCEMAT, infatti, che sempre più si sta imponendo come un crocevia fondamentale per chi ha a cuore la musica del nostro tempo, trasmetterà in diretta, via streaming, l’intero evento.

Insieme ai fondatori del laboratorio, interverranno alcuni dei compagni di viaggio che hanno seguito e seguiranno la vita di SHE LIVES: Gabriele Bonolis, Francesco Prode, Francesco Dillon, László Tihanyi, Roberto Gabbiani, Nicola Muschitiello, Alexander Lonquich e Cristina Barbuti. Un posto speciale sarà riservato, con una lunga intervista registrata a Mannheim nei giorni scorsi, a Sidney Corbett, il compositore statunitense che di recente ha accettato la presidenza onoraria di SHE LIVES.

Alle testimonianze e alle riflessioni dei nostri ospiti si alterneranno i pensieri sonori di alcuni dei compositori che attraversano i nostri progetti: Corbett, Tihanyi, Lasse Thoresen e Alessio Elia. Sarà lo stesso Elia, nell’arco della mattinata, a dar vita, al pianoforte, alle pagine musicali che faranno da contrappunto a quelle verbali. Al termine della trasmissione i fondatori e gli ospiti leggeranno a più voci il Manifesto che contiene i principi, gli ideali, le linee guida dell’attività di SHE LIVES, recentemente pubblicato dalla rivista NIGHT ITALIA di Marco Fioramanti.

La giornata del 31 luglio possiede anche un ulteriore significato, forse il più importante. Proprio in questa data inizia infatti, in grande stile e con numeri massicci, la campagna associativa di SHE LIVES. Nello stesso istante partiranno alcune migliaia di mail indirizzate verso l’intero universo musicale italiano. SHE LIVES non gode di finanziamenti pubblici e sta avviando un percorso originale e a lungo termine per coinvolgere nel progetto aziende e fondazioni che fanno del pensiero etico il loro principio ispiratore. Nel frattempo il nostro laboratorio vive solo grazie al sostegno che i soci intendono assicurare. Vogliamo costruire intorno al tronco portante delle nostre idee, una “comunità esigente” che creda profondamente nella necessità di liberare dal ghetto la musica vivente. Una donazione di 20 euro può contribuire a dare rami e forza alla nostra utopia concreta.

Per accrediti stampa: cristiana.montaninatalucci@shelivesmusic.it
Info su SHE LIVES: info@shelivesmusic.it

WWW.SHELIVESMUSIC.IT